Danni da acqua cosa fare: 8 consigli pratici

Danni da acqua cosa fare: 8 consigli pratici

Il tuo vicino è partito per le vacanze ma qualcosa nella sua abitazione non sta funzionando come dovrebbe e lo capisci da quell’infiltrazione di acqua che ha l’aria di essere il preambolo della catastrofe.

Probabilmente gli si sono rotte le tubature dell’acqua!

Vediamo insieme qualche utile consiglio per correre ai ripari prima che sia troppo tardi:

1 – Avvisa il vicino e ferma l’afflusso d’acqua

Allerta il proprietario dell’appartamento da cui proviene l’infiltrazione. Trovate una soluzione per fermare l’afflusso d’acqua.

2 – Corrente elettrica

In caso di allagamento togli la corrente elettrica e il gas, per evitare rischi. Non camminare nell’acqua e non utilizzare strumenti elettronici e ricorda di chiedere sempre la consulenza di un elettricista.

3 – Valutazione dei danni

Prima di dare il via alle grandi pulizie, fai una stima dei danni, documentando il più possibile con fotografie e video e conservando tracce e residui di quanto accaduto. Questo, ti servirà per eventuali contenziosi e come materiale da presentare in caso di richiesta di risarcimento e di intervento di periti.

4 – Oggetti di valore

Recupera e metti in salvo gli oggetti di valore e/o materiale affettivo, prima di procedere con le operazioni di pulizia.

5 – Rimozione dell’acqua

Più l’acqua stagna fra le tue mura, maggiore è il danno. Quindi, indossa abiti impermeabili e stivali di gomma e munisciti di pompa aspiratrice.
Se il danno è causato da un’inondazione, aspetta che il livello dell’acqua sia sceso.

La pompa deve essere posizionata nel punto più basso della casa ed eventualmente calata con una corda, come nel caso di allagamenti di cantine.

6 – Muffa e funghi

Muffa e funghi si formano in genere un paio di giorni dopo che si è presentata l’acqua e sono potenzialmente dannosi per la salute.

Procedi, quindi, con l’asciugatura tempestiva degli ambienti e liberati degli oggetti definitivamente compromessi.

Per evitare la formazione di muffa, pulisci i muri e le superfici rigide almeno mezzo metro sopra al livello raggiunto dall’acqua e utilizza un deumidificatore per estrarre l’umidità da intonaco e mattoni.

7 -Come pulire

Pulisci con acqua calda e detergente senza ammoniaca i materiali come il metallo, il legno, la plastica e il vetro. Contro la muffa è efficace la candeggina: prepara una soluzione al 10% e lascia agire per almeno dieci minuti prima di risciacquare o asciugare.

8 – Indennizzo

E’ bene accertarsi che la propria polizza per la casa includa l’indennizzo per danni causati da eventi atmosferici e danni da acqua. 

Crea una nuova lista preferiti