Quando cambiare le gomme invernali?

Familydea Blog

 

Sapevate che un’apposita Ordinanza stabilisce il periodo di utilizzo delle gomme invernali e estive?

Per l’anno 2018-2019 l’obbligo di montare le gomme in inverno è scattato il 15 Novembre scorso, mentre, per la sostituzione con quelle estive, sia nei centri abitati che in montagna, la data è il prossimo 15 Aprile. 

Adeguare le nostre auto con gli opportuni pneumatici è, non solo, una disposizione del Codice della Strada, ma anche una reale necessità pratica! Infatti, i cambi di temperatura legati al mutare delle stagioni provocano variazioni che incidono sulle gomme, con conseguenze potenzialmente dannose per le stesse e per la nostra incolumità (e quella degli altri!).

Cosa succede ai nostri pneumatici…

…quando la temperatura scende: i pneumatici invernali, contenendo una quantità maggiore di gomma naturale, interagiscono meglio con il fondo stradale e sull’aderenza allo stesso. Grazie alla loro specifica mescola, creata per l’inverno, garantiscono flessibilità anche a temperature sotto i 7°C. Nei blocchi del battistrada hanno un profilo con migliaia di scanalature molto sottili (i cosiddetti “sipes”), in grado di drenare meglio l’acqua e prevenire il fenomeno dell’aquaplaning. Queste caratteristiche sono estremamente utili anche per circolare su neve, fango e ghiaccio.

quando fa molto caldo: i pneumatici estivi offrono prestazioni migliori perché la loro mescola è prodotta per restare relativamente dura e ammorbidirsi con le temperature più miti. Si adattano principalmente a fondi asciutti e, anche se questi pneumatici potrebbero affrontare la maggior parte delle condizioni climatiche, con temperature troppo basse tendono ad irrigidirsi, diventando più fragili, fino a rischiare di spaccarsi.

Cosa succede a noi se non cambiamo i pneumatici quando previsto

Chi viaggia con pneumatici non adatti è punito con una multa da € 85,00 a € 1.695,00 a cui potrebbe aggiungersi il ritiro del libretto di circolazione. Alle sanzioni si aggiunge il rischio di percorrere strade trafficate o meno, senza le necessarie precauzioni di sicurezza!

Cosa fare per non sbagliare

Fare attenzione alla Carta di circolazione, lì è indicata la sigla corrispondente al tipo di gomma da montare (sulle ruote ci dev’essere lo stesso pittogramma o marcatura) e, per ricordarlo in tempo: entra nella tua Area Riservata ITAS e clicca su Manutenzione e Prevenzione, potrai programmare il promemoria direttamente sul tuo smartphone!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento