Un tetto per due, felicità e tutele con una polizza vita

Familydea Blog

un tetto per due

Paolo e Marta ce l’hanno fatta e si sono fatti una promessa!

Hanno comprato casa in coppia, dopo 2 anni di convivenza e di affitto: una decisione importante, un atto di coraggio che, in questi tempi così incerti, va davvero apprezzato.

Invece di sposarsi prima, la coppia ha preferito dare solidità al loro progetto con l’acquisto congiunto di una casa.
Così, dopo i momenti belli a cercare insieme la dimora dei sogni, e quelli della realtà a valutare le risorse comuni, dopo aver condiviso l’attesa per la concessione del mutuo e l’emozione alla firma dell’atto finale, oggi, la loro vita di coppia è esattamente quella di prima, ma con una dimensione nuova: quella di aver preso un impegno insieme e sentirsi tutelati perché, insieme hanno deciso di stipulare una polizza vita.

Paolo e Marta, infatti, sono una coppia di fatto e hanno sentito il bisogno di maggiori garanzie per la loro coppia.

Tutele e condizioni delle Coppie non sposate 

La legge 76/2013 conosciuta come Legge Cirinnà ha normato per la prima volta le  le unioni civili tra persone dello stesso sesso, ma è anche l’impianto normativo dedicato alle coppie di fatto e conviventi. Il fondamento della norma riconosce a due persone, che hanno una relazione sentimentale, uno status di obblighi, diritti e tutele a partire dalla condizione in cui “sia evidenziata una convivenza (..) fondata su legami affettivi di coppia” (citando la legge)

 

CALCOLA VELOCEMENTE LA TUA POLIZZA VITA, 30 SECONDI e SCOPRI LA TUA RATA

 

Caratteristiche e diritti delle Coppie di fatto

A differenza della “coppia convivente non formalizzata, dell’unione civile tra persone dello stesso sesso, o dal matrimonio che hanno un trattamento normativo differente, la coppia di fatto (definita more uxorio) viene sancita con un atto dichiarato presso l’anagrafe del comune di residenza.
Da questa comunicazione si può ottenere il certificato di stato di famiglia e ne discendono molteplici diritti:

  • la possibilità di visita, assistenza, accesso alle informazioni del partner in caso di malattia o ricovero;
  • la possibilità di designare l’altro come legittimo rappresentante con poteri pieni in caso di malattia o morte;
  • il diritto del convivente superstite di continuare ad abitare nella casa per un periodo non superiore a 5 anni
  • nominare il convivente come tutore, curatore o amministratore di sostegno, qualora il partner venga dichiarato interdetto, inabilitato o beneficiario dell’amministrazione di sostegno;
  • la possibilità di visitare il partner in carcere;
  • il diritto del convivente –in caso di cessazione della convivenza di fatto – di ricevere gli alimenti, se si trova in stato di bisogno e non sia in grado di provvedere al proprio mantenimento.

Tutto questo è un grande passo in avanti nella tutela delle coppie di fatto, anche se, restano dei vuoti di tutele e protezione dei singoli per quanto concerne i rapporti ereditari e la pensione di reversibilità in caso di morte del partner.

C’è un modo per far sentire ancora più protetto e tutelato il proprio compagno/a?

Con l’acquisto di casa, tutelare il rischio della sfortunata condizione in cui la morte di uno dei titolari del mutuo lasci l’altro in difficoltà economiche o nella difficoltà o del pagamento delle rate del mutuo, è alla base delle condizioni per cui è stato pensato Per Loro la polizza vita caso morte

 La Polizza temporanea caso morte Per Loro rappresenta la copertura economica fondamentale per chi resta, per mantenere una promessa e mettere al sicuro i progetti di vita fatti insieme.

CALCOLA VELOCEMENTE LA TUA POLIZZA VITA, 30 SECONDI E SCOPRI LA TUA RATA

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento