Guida per una casa a prova di bimbi, e per una Polizza vita che li protegga. Sempre

Familydea Blog

Una Guida Pratica per proteggere i bimbi dai pericoli in ogni fase della vita, una Polizza Vita per essere sicuri che qualsiasi cosa accada, saranno al sicuro.

Negli ultimi anni si è verificato un aumento degli infortuni domestici dovuto, spesso, ai nuovi stili e ritmi di vita stressanti che inducono a comportamenti a rischio per la fretta, la distrazione o il cattivo utilizzo degli oggetti d’uso comune. Durante la Prima infanzia, il bambino deve essere controllato a vista e vivere in un ambiente sicuro, lontano da pericoli e sviste di qualsiasi genere.

Vi riportiamo una serie di accorgimenti da considerare per ogni fascia d’età del bambino.

Fonte: Opuscolo del Ministero della Salute – Bambini sicuri in casa

  • Da 1 a 3 mesi di vita

    In questa fase di vita, il bimbo non va mai lasciato solo sul fasciatoio o su piani elevati da terra. Le sbarre del lettino non devono avere una distanza superiore ai 6 cm (per evitare che il bimbo ci possa infilare la testa) ed un’altezza inferiore ai 75 cm, mentre, il materassino deve essere incastrato sul fondo e, ovviamente, anche se c’è solo qualche cm di acqua non lasciate MAI solo un bimbo nel bagno, può scivolare rischiando di soffocare.

  • Dai 6 ed i 9 mesi

    Il bimbo va sempre controllato, il bagnetto, il fasciatoio, la bilancia e il lettino devono disporre di bordi alti: in particolare, nel fasciatoio il piccolo deve essere bloccato con appositi sistemi di ritenuta. Non appena inizia a gattonare installate idonee barriere non scavalcabili e provviste di chiusure di sicurezza; montate reti adeguate a protezione di balconi, terrazzi e giardini. Controllate che le ringhiere siano sufficientemente alte e strette.

  • Dai 12 ai 18 mesi

    Questo è il momento di riordinare i cavi volanti del computer, le prese elettriche penzoloni. Evitate di regalare macchinine, bamboline, perline: probabilmente sono molto buone, considerato che facilmente i pezzi (bottoni, piccole parti in plastica e stoffa) finiscono in trachea.

    Utilizzate bloccaporte o serrature per pensili bassi e sottolavelli, e dopo l’uso, non lasciate pentole sul piano cottura e attenzioni alle sostanza pericolose che girano per casa (detersivi, insetticidi, farmaci, alcolici) e alle piante velenose che spesso si nascondono dietro un’apparente innocenza (stella di Natale, belladonna, napello, rododendro, oleandro)

  • A 2 anni

    Ora siamo di fronte a dei piccoli esploratori: montate i cancelletti per le scale, usate i paraspigoli, fissate le librerie al muro, chiudete a chiave i cassetti. Riponete la chincaglieria ornamentale e i soprammobili fuori dalla portata del bambino Vicino a finestre, balconi e terrazze non lasciate sedie, vasi, giocattoli o qualsiasi attrezzo che possa essere utilizzato per fare l’arrampicata e il susseguente tentativo di planata.

  • Tra i 2-3 anni

    L’istinto alla scalata aumenta, quindi, (oltre a pensare ai paraspigoli e cancelletti per le scale), fissate bene ai muri le librerie, chiudete i cassetti a chiave o applicate appositi fermi di sicurezza sulle ante di mobili.

    Utilizzate tappeti antiscivolo sui pavimenti e tappetini anti sdrucciolo nella vasca. Rivestite i vetri di porte e finestre con una pellicola adesiva in modo tale da impedire di frantumarsi in caso di urti.

    Tenete fuori dalla portata del bambino sacchetti di plastica, palloncini in lattice, corde, oggetti piccoli, appuntiti, taglienti come pure prodotti chimici, alcolici, accendini, fiammiferi. Per sicurezza, installate un rilevatore di fumo in casa.

  • Da 4 a 6 anni

    Per questa fase dell’età, valgono tutti i consigli descritti in precedenza, in aggiunta, fate attenzione ai letti a castello, mobili, finestre (da cui il bimbo potrebbe lanciarsi) e riponete subito dopo l’uso tutti gli apparecchi elettrici (trapani, asciugacapelli, ecc.).

    A quest’età i bambini non valutano a velocità delle macchine. Il giardino, il garage, la strada o la piscina sono altrettanti parchi giochi, la bicicletta va benissimo, se usata in giardino o in un parco chiuso ma sempre con il casco!

Sicurezza dei bambini: un consiglio che vale sempre

Ogni adulto ha la responsabilità del benessere dei propri figli, è fondamentale avere tra le proprie risorse uno strumento che riduca al minimo il rischio di lasciare le persone che più amiamo in difficoltà.

Pensare ad una polizza vita caso morte significa tutelare il partner e i figli da ogni difficoltà economiche nella quale potrebbero ritrovarsi, e grazie alle diverse garanzie proteggerli in caso di decesso, invalidità e infortunio.

Per Loro, è la soluzione che rende la tua Promessa un impegno per dare loro sicurezze, sempre.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento