Perché è importante proteggere la casa dai danni da acqua?

Familydea Blog
Proteggere la casa dai danni da acqua

 

La casa rappresenta un bene fondamentale. È espressione di noi, è il porto sicuro in cui torniamo e ci rifugiamo. Per questo è necessario proteggerla e tutelarla adeguatamente da eventuali rischi e pericoli.

Tra le minacce più frequenti che possono interessare la nostra casa ci sono i danni da acqua.

Molti italiani  hanno vissuto e vivono l’incubo di vedere la propria casa allagata e moltissimi, soprattutto fra coloro che vivono in condominio, hanno visto apparire all’improvviso sul soffitto o sulle pareti delle macchie giallastre che col passare del tempo diventano verdastre.

Le statistiche dicono che sono oltre un milione le case colpite da allagamento per rottura degli impianti, con una spesa media di riparazione che supera i 2000 euro.

I danni da acqua sono molto insidiosi ed onerosi perché oltre ad interessare la nostra abitazione, potrebbero coinvolgere altre abitazioni vicine (cosa che capita spesso in condominio). In questo caso, oltre a dover ricercare il guasto e a riparare i danni causati dalla fuoriuscita dell’acqua nel nostro appartamento, dovremo risarcire anche i danni arrecati al proprietario dell’altro appartamento interessato.

Per proteggere la nostra casa, perciò, non basta assicurarla con le normali garanzie contro l’incendio, fulmine e scoppio, ma è meglio integrare la propria polizza assicurativa con altre garanzie facoltative molto importanti, tra cui la garanzia per i danni da acqua.

ITAS con la polizza HABITAS+ ha previsto una copertura aggiuntiva che risarcisce i danni causati alla casa e al suo contenuto dall’acqua fuoriuscita dagli impianti di riscaldamento, condizionamento, igienici e idrici. Comprende anche i danni causati da gelo e allagamento.

HABITAS+ è un prodotto ITAS MUTUA. Prima della sottoscrizione leggi il set informativo disponibile in agenzia o su gruppoitas.it.

Posizione alla guida: come viaggiare sicuri e evitare il mal di schiena

Familydea Blog
Posizione alla guida

 

Qualche ora oggi, qualche ora domani e il tempo che trascorriamo in auto diventa davvero rilevante. Tuttavia, quando saliamo in macchina capita spesso di non prestare attenzione ad un particolare importante: la corretta posizione alla guida.

È stato dimostrato che esiste una correlazione diretta tra il numero di ore di guida e l’incidenza dei disturbi muscolo-scheletrici, dolori lombari in particolare. Le  persone che guidano per più di 20 ore a settimana sono a maggiore rischio di sviluppare patologie, il 65% ca. dei guidatori per lavoro soffre di dolori lombari, il 43% di dolori cervicali ed il 40% di dolori alle spalle.

Adottare una postura idonea al volante non solo migliora la sicurezza stradale e le nostre capacità di guida ma soprattutto riduce gli effetti deleteri dell’auto sulla salute della nostra schiena, e non solo.

I consigli per una corretta posizione alla guida

🚘 Altezza del sedile. Alzare il sedile tanto da migliorare la vista in avanti e l’uscita dall’auto senza compromettere l’uso del volante consente al collo e a tutta la colonna vertebrale di mantenere una posizione confortevole.

🚘 Lunghezza del sedile. Spostare il sedile in avanti o indietro in modo da tenere le gambe semi-piegate con un angolo di circa 120° non solo garantisce un buon comfort ma permetterà di evitare, in caso di incidenti, possibili infortuni alle nostre articolazioni inferiori.

🚘 Inclinazione schienale. Regolare lo schienale a circa 15-20° rispetto la verticale e tenere le mani sul volante nella posizione corrispondente a “ore 9.15” per sterzare agevolmente senza costringere le braccia a dannosi movimenti ripetuti a fine corsa.

🚘 Poggiatesta. Il poggiatesta va posizionato vicino al capo poco sopra l’altezza degli occhi per evitare il colpo della frusta in caso di incidente; inoltre la giusta posizione aiuta a rilassare i muscoli del collo durante la guida.

I benefici di una corretta posizione alla guida, dunque, sono molteplici perciò anche se inizialmente potremmo non trovarci molto comodi, è fondamentale non demordere. Attenzione però, tutti questi accorgimenti vanno fatti prima di metterci al volante, non mentre guidiamo!

Viaggiare «senza barriere» non è più un’utopia

Familydea Blog
vacanza accessibilie

Ci sono molte possibilità per aggirare gli ostacoli e godersi al meglio un viaggio, anche per i viaggiatori con ridotte capacità motorie. Sia essa una vacanza, un soggiorno, un weekend o semplicemente una gita!

Far viaggiare ogni persona in ogni luogo oggi è possibile!

Per rendere una vacanza accessibile al 100% e combinare relax, divertimento e sicurezza, c’è bisogno di risolvere alcuni aspetti fondamentali che sono sempre più alla nostra portata:

  • Trovare una struttura senza barriere architettoniche e con i necessari supporti e presidi per migliorare l’accesso allo svago e al divertimento es. il sollevatore che permette l’accesso in piscina, la sedia a ruote per la spiaggia etc.
  • Prenotare transfer accessibili laddove non si abbia la possibilità di raggiungere la località di vacanza con i propri mezzi
  • Contattare personale sanitario selezionato per proseguire l’assistenza alla persona anche nei giorni di ferie
  • Noleggiare o far pervenire presso la struttura gli ausili sanitari necessari alle proprie esigenze

Grazie alla sua rete di oltre 500 fornitori specializzati, Bed&Care è in grado di offrirti tutto il supporto organizzativo di cui hai bisogno non solo in Italia ma anche in Europa, negli USA, Messico e nelle Isole Caraibiche per consentirti di trascorrere la tua vacanza in totale relax e senza preoccupazioni!

Pedaliamo verso un futuro “green”: tutti i benefici della bici

Familydea Blog
I benefici della bici

 

“Pedalare” aiuta a farci sentire più energici: non si allena solamente il nostro cuore, ma anche il nostro spirito! È il modo giusto per iniziare al meglio la giornata con attività fisica, divertimento e buonumore garantiti… e soprattutto meno smog!

Perché utilizzare la bicicletta?

  • Non produce inquinamento atmosferico e acustico. Ridurre l’inquinamento atmosferico è necessario per una migliore qualità della vita e per preservare la salute e l’ambiente. Ogni anno che passa, purtroppo, si acuisce nelle città il problema legato all’inquinamento, sia atmosferico che acustico. La bicicletta è uno dei pochi mezzi di trasporto che annulla le emissioni di Co2 e consente un impatto acustico “zero”.
  • Parcheggio facile e zero traffico, quindi meno stress e più serenitàNon sarà un caso se le città con il più elevato tasso di ciclisti sono anche quelle con i più alti livelli percepiti di felicità. Copenhagen, per esempio, e tutta la Danimarca dove una persona su tre utilizza regolarmente la bicicletta per andare a lavoro o a scuola, ha il 66% delle persone intervistate che si dichiara davvero felice del modo in cui si muove all’interno della propria città.
  • Ti aiuta a bruciare calorie e tenerti in forma. È ampiamente dimostrato che fare attività fisica fa bene alla salute. Scegliere di muoversi in bici permette di fare attività fisica senza doversi ritagliare del tempo da dedicare a faticose sedute in palestra, a estenuanti sessioni di jogging o ad altri sport. Possiamo semplicemente andare a lavoro, a scuola o a fare la spesa in bicicletta invece che in automobile. Ad esempio, andare a lavoro tutti i giorni in bici coprendo 4 o 5 km può rappresentare fino a 4 ore di attività fisica alla settimana. E va bene per tutte le età e per ogni forma fisica.
  • Utilizzando la bici al posto della macchina il risparmio è assicuratoChi sceglie la macchina deve necessariamente pagare parcheggi, carburante, assicurazione, bolli, interventi di manutenzione periodica e, di tanto in tanto, anche delle multe. La rivista americana Forbes ha calcolato che andare in bici costa 26 volte meno!

I benefici della bici, dunque, sono tanti ma ricordiamoci che per «pedalare» in tutta sicurezza è importante rispettare le norme di comportamento della strada ed essere sempre prudenti!

Soggiorno per anziani a Salsomaggiore Terme

Familydea Blog
Soggiorno per anziani a Salsomaggiore Terme

Il soggiorno assistito è una vacanza di tipo protetto, dedicata ad anziani fragili con un buon livello di autosufficienza, nella quale il tuo caro può passare un momento di serenità, nella sicurezza di avere un referente qualificato che si occupa delle sue esigenze per tutta la durata del soggiorno.

Nello stesso periodo tu, che ti prendi cura di lui costantemente, puoi prenderti un periodo di tranquillità per riposare e ricaricare le tue energie.

Luogo del soggiorno

A solo 1 ora e mezza di macchina da Milano, Salsomaggiore Terme sorge ai piedi delle verdeggianti colline dell’Appennino parmense, in una posizione geografica suggestiva e pittoresca, lontano dai grandi centri industriali ma facilmente raggiungibile grazie agli efficaci collegamenti stradali e ferroviari.

Il clima temperato in ogni stagione e l’ambiente naturale circostante rendono sempre piacevole il soggiorno a Salsomaggiore Terme. A pochi chilometri da Fidenza, percorsa da viali alberati e adornata da parchi e giardini, Salsomaggiore è la perla della provincia di Parma, e une delle località più intriganti della regione Emilia Romagna.

Approfondisci le informazioni sul servizio offerto

 

Furti in casa: come proteggerci e partire sereni

Familydea Blog
Furti in casa: come proteggere la propria abitazione e patire sereni

 

La bella stagione è finalmente arrivata e le tanto agognate vacanze estive cominciano ad avvicinarsi! Divertimento per i bimbi, relax per noi, nuove energie per tutti sono gli obiettivi dell’Estate 2019 ma, mentre programmiamo il nostro viaggio o un pensiero può raggiungerci e mettere in discussione anche la più bella delle vacanze… la nostra casa sarà al sicuro?

È quel tipo di domanda che può colpirti dopo che sei partito e non lasciarti in pace fino al ritorno! È noto, infatti, che il maggior numero di furti si verifichi proprio in concomitanza della stagione estiva, quando le case sono disabitate e il rischio di essere scoperti si riduce.

Esiste un modo per andare in vacanza tranquilli e senza pensieri? Certamente! È importante comprendere che la sicurezza è legata anche a specifici comportamenti: i nostri.

I buoni comportamenti per evitare i furti in casa

  1. Preferire vacanze brevi e ripetute piuttosto che lunghi periodi fuori casa. Se lavoro e impegni lo consentono, evitare di lasciare la casa scoperta per troppi giorni e dare l’idea di esserci sempre è un ottimo modo per scoraggiare eventuali avventori
  2. Attivare uno scambio di attenzioni con i vicini e far sembrare la casa abitata. Quando siamo in vacanza, i vicini di casa possono essere i nostri migliori alleati, dei custodi a distanza ravvicinata. Orecchie e occhi aperti, per allertare le forze dell’ordine in caso di rumori o movimenti sospetti; per ritirare la posta (la posta accumulata è uno degli indizi visibili che confermano il fatto di non essere in casa da giorni…); per aprire ogni tanto le finestre o accendere radio e TV
  3. Non lasciare in casa soldi e gioielli se non in una cassetta di sicurezza. Qualora non si abbia una cassaforte e alternative valide, un’ottima idea è quella di fotografare gli oggetti di valore prima di partire, in modo da facilitare il lavoro alle Forze dell’Ordine nel caso di recupero della eventuale refurtiva.
  4. Se possibile dotatevi di porte blindate e inferriate. Le prime da chiudere bene perché spesso con una semplice lastra è facile aprirle e per le finestre le inferriate sono un deterrente che rende il compito dei ladri molto più arduo

E l’assicurazione?

Sembra superfluo dirlo, ma è sempre un’opzione caldamente consigliata.

La polizza HABITAS+ di ITAS protegge la tua casa in ogni occasione, anche dai furti con la garanzia facoltativa: risarcisce i danni causati dal furto degli oggetti custoditi in casa e i guasti commessi dal ladro durante il furto. Copre gli oggetti di valore e quelli di uso quotidiano. Comprende scippo e rapina, rifacimento documenti, sostituzione serratura.

HABITAS+ è un prodotto ITAS MUTUA. Prima della sottoscrizione leggi il set informativo disponibile in agenzia o su gruppoitas.it.

Vacanze per anziani fai da te: accessibilità e risparmio

Familydea Blog

Aumentano sempre di più gli over 65 che vogliono concedersi momenti di divertimento, dedicarsi ai propri interessi e, in particolare, viaggiare: al mare, in montagna o al lago, in ogni stagione dell’anno.

I professionisti del settore, come tour operator e agenzie di viaggi, si sono evoluti per rispondere ad un mercato in crescita e propongono soluzioni attente non solo alle diverse esigenze degli anziani, ma anche alle possibilità economiche degli stessi e dei loro familiari.

Organizzare una vacanza per anziani risparmiando: 5 aspetti di cui tener conto

Ecco una guida pratica degli aspetti da considerare quando si organizza una vacanza per anziani:

  1. Prediligere una vacanza al di fuori dei periodi di alta stagione: una garanzia per trovare località meno affollate e, soprattutto, tariffe di bassa stagione. L’ideale sono i mesi di aprile/maggio e settembre/ottobre per una vacanza al mare e da giugno a settembre per i soggiorni in montagna.
  2. Selezionare una destinazione che soddisfi più interessi della persona anziana: le possibilità possono essere diverse, ad es. città culturali e mete di tipo religioso o luoghi di relax e svago. L’importante è riuscire ad unire più attività, come la visita di monumenti e chiese, e organizzare una gita complessiva della città. Si raccomandano itinerari e percorsi agevoli e non troppo faticosi, rispettando la regolarità dei pasti e le opportune pause.
  3. Valutare soggiorni di gruppo per anziani come alternativa alla vacanza in famiglia: un’occasione sia per fare nuove amicizie sia per viaggiare con una spesa più conveniente rispetto ad una vacanza individuale. Reperibilità di un medico e costante presenza di un team di accompagnatori assicurano un periodo di sollievo in totale sicurezza.
  4. Optare per il mezzo di trasporto più appropriato e più conveniente: risparmiare viaggiando in pullman. Attenzione ad evitare viaggi troppo lunghi, non superiori alle 3 o 4 ore e alla dotazione del mezzo:  bagno interno, presenza di un accompagnatore in grado di rispondere ai bisogni degli anziani e di una guida turistica che funga da intrattenimento durante il viaggio. Da tenere in considerazione sono anche tutte le agevolazioni riservate ai Senior rispetto ai treni nazionali.
  5. Individuare la struttura più idonea ai bisogni dell’anziano: in caso di vacanze di gruppo è opportuno individuare alloggi che possano accogliere il gruppo per intero, per poter ricevere prezzi agevolati sul soggiorno. Non solo, è necessario che la struttura scelta sia adatta alle esigenze di autonomia e sicurezza, in termini di accessibilità degli spazi, bagni attrezzati e, se necessario, di servizi alla persona ad hoc.

Ora, non ti resta che scegliere la vacanza più adatta alle tue esigenze e partire! 

le offerte di Vacanza Assistita per questa Estate 2019

Soggiorno assistito a Varazze, il giusto connubio tra mare e collina

Familydea Blog
soggiorno assistito a varazze

Il soggiorno assistito è una vacanza di tipo protetto, dedicata ad anziani fragili con un buon livello di autosufficienza, nella quale il tuo caro può passare un momento di serenità, nella sicurezza di avere un referente qualificato che si occupa delle sue esigenze per tutta la durata del soggiorno.

Nello stesso periodo tu, che ti prendi cura di lui costantemente, puoi prenderti un periodo di tranquillità per riposare e ricaricare le tue energie.

Luogo del soggiorno

A sole 2 ore da Milano, si sviluppa il borgo ligure di Varazze situato tra mare e entroterra. La sua bellezza è data dalla sovrapposizione di stili ed epoche differenti. La città è esposta alle vivaci e fresche brezze del mar ligure nei pomeriggi estivi, per questo gode di un clima mite con temperature primaverili durante tutto l’anno.

L’hotel è caratterizzato da una terrazza sul mare, che consentirà al tuo caro di godere della brezza marina anche nei mesi più caldi.

Approfondisci le informazioni sul servizio offerto

 

Constatazione amichevole: cos’è e quando conviene farla

Familydea Blog
constatazione amichevole

Nonostante tutte le nostre buone intenzioni, non è sempre possibile evitare un incidente stradale perché, in effetti, non dipende esclusivamente da noi.

Incappare in un sinistro, anche di lieve entità, può generare stress e agitazione e per questo è importante sapere in anticipo come comportarsi. 

Nei casi di sinistro in cui le responsabilità siano definite pacificamente dalle persone coinvolte si può semplificare il processo di denuncia utilizzando la Constatazione Amichevole (CAI)

Cos’è la Constatazione Amichevole

La constatazione amichevole è un modulo (cd modulo blu) che viene fornito dalla compagnia assicurativa con la quale è sottoscritta la polizza di RCA-responsabilità civile auto e si può usare per denunciare un sinistro.

Nel modulo blu si può descrivere dettagliatamente l’incidente e la dinamica con il quale si è verificato. Compilare correttamente il modulo consente di semplificare e accelerare le pratiche di risarcimento danni inoltrando la richiesta di rimborso alla compagnia di assicurazione, invece che all’Assicurazione del veicolo responsabile ai sensi della procedura di risarcimento diretto.

Guida alla compilazione

Il modulo è prestampato e molto semplice da compilare. Le informazioni da inserire sono diverse, ma alcune sono fondamentali:

  • Luogo e data del sinistro
  • Dati anagrafici dei conducenti
  • Dati anagrafici dei contraenti la polizza
  • Dati delle rispettive compagnie assicuratrici
  • Descrizione delle dinamiche del sinistro
  • Danni riportati dalle autovetture
  • Citazione di eventuali testimoni, con le relative generalità
  • Citazione di eventuale verbale della polizia

Il CAI deve essere possibilmente firmato da entrambi i conducenti coinvolti nell’incidente. Attenzione, però, a firmare il modulo in modo troppo avventato perché se si commette un errore, modificare il documento una volta inoltrato alle assicurazioni è molto difficile! E’ consigliato essere particolarmente attenti nel caso in cui ci si trovi al primo incidente e nel caso in cui, magari per volontà dell’altro conducente coinvolto, non si sia provveduto a chiamare le autorità.

Soggiorno assistito a Santa Marinella, il mare bello in provincia di Roma

Familydea Blog
soggiorno assistito a santa marinella

Il soggiorno assistito è una vacanza di tipo protetto, dedicata ad anziani fragili con un buon livello di autosufficienza, nella quale il tuo caro può passare un momento di serenità, nella sicurezza di avere un referente qualificato che si occupa delle sue esigenze per tutta la durata del soggiorno.

Nello stesso periodo tu, che ti prendi cura di lui costantemente, puoi prenderti un periodo di tranquillità per riposare e ricaricare le tue energie.

Luogo del soggiorno

A meno di un’ora da Roma, Santa Marinella è da molti denominata la perla del Tirreno, soprattutto grazie alla sua particolare posizione sul mare, alle acque limpide e al clima ideale, addolcito nei mesi estivi dall’aria fresca che scende dai Monti della Tolfa. Tutte queste caratteristiche la rendono una città veramente predisposta al turismo.

Nel pieno centro storico della città, sovrastata dalla sagoma maestosa del Castello Odescalchi, una tra le più belle dimore rinascimentali d’Europa, è situato il Porto Turistico, Marina di Santa Marinella, un porto moderno in una darsena che ha il sapore dell’antico.

La città gode di tutti i servizi e le attività commerciali necessarie per un felice soggiorno.

L’hotel è caratterizzato da una terrazza sul mare, che consentirà al tuo caro di godere della brezza marina anche nei mesi più caldi.

Approfondisci le informazioni sul servizio offerto